Rabaton (dosi per 2 persone + 1 bambino)
500 gr di spinaci freschi (una volta cotti e strizzati, circa 250-260 gr)
200 gr di ricotta ben soda
1 rametto di maggiorana fresca o un cucchiaino di maggiorana secca
20 gr di parmigiano grattugiato
un limone bio
noce moscata
2 cucchiai di farina di riso
sale

Per gratinare:
salvia fresca
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio extravergine di oliva

Lava gli spinaci, scolali velocemente, e mettili in una pentola ampia chiusa con coperchio, per farli lessare, a fuoco vivace, con la sola acqua rimasta sulle foglie dall’ultimo risciacquo.
Cuoci gli spinaci freschi per 5 minuti, mescolandoli ogni tanto. Poi scolali, strizzali bene e tritali finemente (nel mixer o nel Bimby).
In una ciotola, mescola gli spinaci tritati, la maggiorana e la ricotta. Aggiungi poi un po’ di noce moscata grattugiata, sale e la scorza di mezzo limone, e crea un impasto sodo, aggiungendo se dovesse servire un po’ di farina di riso. Lascia riposare al fresco per una mezz’ora.
Preleva un cucchiaio di impasto e fallo rotolare sul tagliere infarinato formando un grissino cicciottello, poi taglia i rabaton e sistemali in una teglia leggermente oliata.
Spolvera con un po’ di parmigiano grattugiato, aggiungi le foglie di salvia, poco olio ancora e fai gratinare in forno a 200° per ci
rca 15 minuti, fino a quando le foglie di salvia sono secche e croccanti.